lunedì 11 novembre 2013

Quali differenze tra la figura di Social Media Manager e quella del Community Manager?







I Media Sociali rappresentano il nuovo canale di comunicazione interattivo per le aziende italiane, le quali possono sfruttare importanti network come facebook, linkedin, twitter  al fine di relazionarsi con il mercato ed i propri clienti. Tali opportunità di comunicazione spingono le aziende a cercare figure professionali specializzate nel Marketing del nuovi Media.
Il Social Media Manager e il Community Manager sono due professioni del web 2.0 diverse, che però vengono spesso confuse tra loro , anche dagli stessi  esperti  a volte, i quali quindi concorrono ad eliminare ogni differenza tra le due professioni online, alimentando l’idea errata che le figure coincidano. Anche se i due ruoli hanno a che fare in qualche modo con una community , le competenze ad essi associate sono ben distinte e definite.  Vediamone le differenze:
Il Social Media Manager è un quadro/dirigente di norma alle dipendenze del marketing che ha l’obiettivo di studiare, pianificare e controllare la presenza della azienda sui media sociali.
E’ una figura formata in marketing la quale conosce ed ha esperienze nel marketing online ed in particolar modo nelle tecniche applicate sui media sociali.
MANSIONI “DIRETTIVE” :
·         Scegliere delle tattiche di web marketing
·         Coordinare le azioni del Community Manager e controllarne i risultati
·         Pubblicare aggiornamenti e distribuire contenuti
·          Monitorare dati e KPI generando report per verificare se le zioni intraprese stanno generando risultati
Il Community Manager è un funzionario o quadro alle dipendenze del Social Media Manager o direttamente del marketing aziendale. Rappresenta la voce e il moderatore dell’azienda nei media sociali. La formazione del Community Manager e’ di tipo sociale/psicologico, con orientamento alla relazione con i clienti.
MANSIONI “OPERATIVE”:
·         Progettare la struttura di una community online (Social Network, Blog, Forum, Chat…) , per poi gestire le attività quotidiane su di essa e il dialogo con i suoi appartenenti.
·         Creare contenuti di qualità per la community
·         Tenere sotto monitoraggio i contenuti degli utenti web
·         Lanciare nuove discussioni
·         Intervenire a smorzare sul nascere i toni di eventuali polemiche
·         Risolvere i problemi degli appartenenti alla community
·         Traduce gli OBIETTIVI aziendali in RISULTATI  ( aumentare il numero di iscritti, follower,fan sui social media gestiti ; aumentare l’engagemet del pubblico ;  veder salire il numero delle condivisioni ; aumentare il numero delle conversioni e delle vendite)
Già da queste brevi definizioni si può comprendere che il ruolo del Social Media Manager è molto più legato all'area marketing che a quella editoriale tipica del Community Manager. Infatti, mentre quest'ultimo lavora con  la community, il primo la gestisce con l'obiettivo di generare traffico e conversioni.
Le due professioni sono perciò ben distinte , anche se UNA COMPLEMENTARE DELL’ALTRA: il Social Media Manager ha bisogno dell’aiuto operativo del Community Manager , e quest’ultimo necessita della guida tattica del primo.
Per diventare Social Media Manager o Web Community Manager occorre frequentare corsi specialistici per acquisire skill tecniche ed operative. Ti consigliamo: http://makeitso.it/master/master-in-social-media-e-web-community-manager
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...